La Crowd Economy vale 60 milioni di euro

(ANSA) – E’ diventata una delle parole chiave degli ultimi anni : , letteralmente folla, moltitudine e finanziamento. E’ la pratica di contribuzione collettiva che ci fa donare anche pochissimo su un progetto ed è il sistema economico che traduce in concreto ‘l’unione fa la forza’. Nella sua versione nobile è la best practice per eccellenza, la famosa goccia che arricchisce il mare. Si usa per finanziare progetti sociali o anche culturali, da un film (es Io sto con la sposa di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassir che è stato presentato alla Mostra del cinema di Venezia) al restauro di un’opera (A spasso con San Luca per i portici di Bologna) e molto altro, come E’ l’ora della solidarietà che dopo l’alluvione in Sardegna ha raccolto ben 139 mila euro e persino un festival, quello di Perugia di giornalismo, è frutto di una raccolta crowdfunding con circa 115 mila euro. Esiste da una decina di anni con l’Italia addirittura apripista con la prima piattaforma: Produzioni dal basso, anno di nascita 2005.(ANSA) – E’ diventata una delle parole chiave degli ultimi anni : crowdfunding, letteralmente folla, moltitudine e finanziamento. E’ la pratica di contribuzione collettiva che ci fa donare anche pochissimo su un progetto ed è il sistema economico che traduce in concreto ‘l’unione fa la forza’. Nella sua versione nobile è la best practice per eccellenza, la famosa goccia che arricchisce il mare. Si usa per finanziare progetti sociali o anche culturali, da un film (es Io sto con la sposa di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassir che è stato presentato alla Mostra del cinema di Venezia) al restauro di un’opera (A spasso con San Luca per i portici di Bologna) e molto altro, come E’ l’ora della solidarietà che dopo l’alluvione in Sardegna ha raccolto ben 139 mila euro e persino un festival, quello di Perugia di giornalismo, è frutto di una raccolta crowdfunding con circa 115 mila euro. Esiste da una decina di anni con l’Italia addirittura apripista con la prima piattaforma: Produzioni dal basso, anno di nascita 2005.Il giro d’affari generato dalle piattaforme di crowdfunding è ormai in forte crescita: con i suoi 56,8 milioni di euro dall’inizio del 2015, registra un +85% rispetto ai 30,6 milioni di euro del 2014.Il giro d’affari generato dalle piattaforme di crowdfunding è ormai in forte crescita: con i suoi 56,8 milioni di euro dall’inizio del 2015, registra un +85% rispetto ai 30,6 milioni di euro del 2014.

Articolo di Alessandra Magliaro, Ansa.it

Share